Ricerca
NIKE. UN ALTRO PASSO VERSO L’ALTO

Nike, partita disastrosa: sconfitta con il Naf Nicosia, si riparte dal 2014

dic 17 2013

SAN CATALDO - Partita disastrosa per le biancoazzurre, che nella partita più importante della quinta giornata del campionato di serie D femminile vengono travolte 3 a 0 da un perfetto Naf Nicosia.

Il risultato è identico a quello visto nel precedente fra le due squadre, che nel mese di ottobre si sono affrontate in Coppa Trinacria. Anche allora il risultato fu di 3 a 0 per le ennesi, che si dimostrano una delle squadre più in forma e forti del campionato, portandosi adesso in testa alla classifica e superando l'Albaverde di Caltanissetta, che questa giornata riposava.

Una giornata scialba, sia in campo che sugli spalti, dove manca il calore che contraddistingue le partite della Nike, chissà forse a causa dell'anticipo forzoso che ha costretto le biancoazzurre a disputare la partita sabato pomeriggio, nonostante fosse stata programmata domenica 15 dicembre, a causa di una gestione del palazzetto dello sport che di certo non favorisce le associazioni sportive della città. 

Le ragazze di mister Ajera sembrano già in clima vacanza e mentalmente non scendono proprio in campo, giocando una delle peggiori partite degli ultimi anni. Troppi errori in difesa e praticamente mai pericolose in attacco, così il primo set finisce 18 - 25 in favore delle ennesi, che invece mostrano un bel gioco, favorite dalla straordinaria palleggiatrice che non sbaglia un'alzata e favorisce gli attacchi delle compagne che vanno sempre a segno. 

Mister Ajera prova a cambiare le carte in gioco, sostituendo nel primo set Carla Giammusso, lontana dalla forma vista nella giornata scorsa, per la nuova giocatrice nissena Roberta Miraglia, ma il risultato non cambia. Il secondo set, se possibile, è ancora peggio del primo, e non serve nemmeno il cambio in corsa dell'alzatrice Francesca Scarlata per la piccola Rita Cutaia, visto che contro le ragazze del Nicosia, ben organizzate e vogliose dei tre punti, non c'è nulla da fare, e così finisce con un disastroso 13 - 25.

Il terzo set sembra cambiare qualcosa, con il pubblico che comincia a farsi sentire e le biancoazzurre che lottano punto su punto, portandosi sul 17 pari, finché l'ennesimo errore dell'arbitro manda nuovamente le sancataldesi nel pallone, cedendo alle avversarie 18 - 25.

Una brutta giornata proprio prima della sosta, che dimostra come la Nike quest'anno ha invertito la tendenza della scorsa stagione e paradossalmente gioca molto meglio fuori casa, mentre ha ottenuto due pesanti sconfitte dentro le mura amiche contro le prime due del campionato. La lunga sosta, fra il riposo della prossima giornata e la pausa nataliza, terrà la Nike per diverse settimane lontana dai campi, e l'ambiente biancoazzurro spera possa giovare alle ragazze per ritrovare la forma migliore e ripartire alla grande nel 2014, per un anno entusiasmante come lo è stato lo scorso, soprattutto nelle battute finali.